sabato 26 gennaio 2019

Ivana Leone - Forza e libertà attraverso Alda Merini




Autrice: Ivana Leone
Titolo: Forza e libertà attraverso Alda Merini
Editore: L’ArgoLibro
Anno di pubblicazione: 2019
Numero pagine: 76

Copertina: a colori con alette
Formato: 12x20
Codice ISBN: 978-88-94907-51-3
Prezzo di copertina euro 10,00
Spese di spedizione euro 4,63 (raccomandata postale)
Per contattare l’autrice:
ivanaleone87@hotmail.it   
Per info e ordini: largolibro@gmail.com 

Dopo la raccolta di poesie e considerazioni “Anima e follia” (qui la pagina dedicata), Ivana Leone concretizza l’intenzione, coltivata da tempo, di scrivere e pubblicare un saggio dedicato alla sua poetessa di riferimento, Alda Merini, e più in generale alla donna di oggi, ancora necessariamente in lotta contro le ataviche catene di un maschilismo che si ripropone con mille diverse facce.
La “poetessa dei Navigli”, morta dieci anni fa, è stata artista scomoda, controcorrente, ancora oggi fa discutere ammiratori e detrattori.
Questo agile e prezioso saggio di Ivana Leone è un dichiarato omaggio a chi continua ad essere il suo principale punto di riferimento e non solo da un punto di vista artistico: Alda e Ivana si incontrano tra le strade di Milano grazie a parole che travalicano tempo e spazio, facendoci rendere conto una volta di più di quanto l’arte renda effettivamente, concretamente immortali.
La giovane Ivana ammira la poetessa ma, anche, la donna Alda, e queste pagine vogliono raccontare una storia – per come, ovviamente, la percepisce chi scrive – costellata da sofferenze “imposte” da una società che non può tollerare certe “spiazzanti originalità”, tanto più in una donna che non si è mai riconosciuta negli accomodanti e rigidi ruoli sociali pre-imposti.
“Io ero un albatro grande / e volteggiavo sui mari. / Qualcuno ha fermato il mio viaggio, / senza nessuna carità di suono. / Ma anche distesa per terra / io canto ora per te / le mie canzoni d’amore.” Così termina la poesia “L’albatros” (da ascoltare anche nella toccante interpretazione di Milva in “Milva canta Merini – Sono nata il 21 a primavera”): libri come questo di Ivana Leone ci aiutano a meglio comprendere una voce che vuole continuare a cantare uno smisurato amore per la Vita.
L’opera si chiude con dodici nuove poesie di Ivana Leone, ulteriore prezioso omaggio ad una voce che continuerà a parlarci nel tempo, anche attraverso nuove voci artistiche in profonda sintonia con la sua.

Leggi qui la recensione di Nicola Vacca su "Liberi di scrivere"

Nessun commento:

Posta un commento