sabato 9 giugno 2018

Una particolare analisi del film "Drive"



VENERDÌ 15 GIUGNO ORE 18:30
Presentazione
 DRIVE
E LE STRUTTURE DISTOPICHE
di MARCO DI NAPOLI
e COSTANTINO VASSALLO
 Edizioni L’ArgoLibro



 Un’analisi particolareggiata e
originalissima del film “Drive” del 2011,
diretto da Nicolas Winding Refn e basato sull'omonimo
romanzo di James Sallis.
Un incontro imperdibile per gli amanti del cinema e non solo…

Libreria indipendente
L’ARGOLIBRO
Viale Lazio, 16
(Zona sud, adiacente Via Salvo D’Acquisto,
nei pressi del Centro per l’Impiego,
accanto a “Mani di Fata”
e a “Ricambi Iannuzzi”).
Agropoli (SA)
Infoline: 3395876415


mercoledì 6 giugno 2018

A Stella Cilento vi aspettano "'I CUNDI RE 'NA VOTA"



Sotto l’aspetto quantitativo, come pure sotto quello qualitativo, la fonte di gran lunga più importante della nostra conoscenza – a parte la conoscenza innata – è la tradizione.
(Kark Popper)
  
Domenica 17 giugno – Ore 17 e 30
Giardino adiacente alla Cappella di Sant'Antonio
Via Roma – Stella Cilento (SA)
Presentazione
'I CUNDI RE 'NA VOTA
La grande bellezza di Cannalonga
di Nello Amato
Edizioni L’ArgoLibro

Oltre all’autore, interverranno:
Prof. Francesco Massanova, sindaco di Stella Cilento
Dottor Vincenzo Vaccaro, Vice-Sindaco di Stella Cilento
Prof. Fernando La Greca, prefatore
Nello Romaniello, Presidente Associazione “Tarantanobes” di Novi Velia
Milena Esposito, editore

Interventi musicali a cura di
Toribio Antonio Cortazzo, Maestro strumentista
Ci sarà l’anteprima di un prossimo album di canzoni
eseguite con la chitarra battente.


martedì 5 giugno 2018

A Salerno i bambini della "Generazione 2.0" lanciano un importante messaggio





A Salerno, i bambini della V A della Scuola Primaria “Luigi Buonocore” hanno portato in scena lo spettacolo di fine anno “Generazione 2.0”: un’occasione particolarmente preziosa e importante, questa, per riflettere tutti insieme (bambini ma anche, e forse soprattutto, adulti!) sull’importanza fondamentale di riuscire ad andare oltre le trappole della “società liquida”.
È stata protagonista della riuscita manifestazione anche l’opera “Generazione 2.0 - Tra centro e periferia” di Annalisa Miceli, Elvira Sessa e Virgilio Colicino, Edizioni “L’ARGOLIBRO”. Qui trovate la pagina dedicata all’opera.
in particolare, Elvira Sessa è stata presente alla giornata presso il Teatro La Mennola e ne ha scritto un dettagliato articolo per il sito del festival Libro Campania”. Cliccate qui per leggerlo.
Un grande plauso e ringraziamento va ai bambini, agli insegnanti, ai genitori, agli autori di “Generazione 2.0 – Tra centro e periferia”: la “società liquida”, spersonalizzante, non avrà la meglio, fino a quando il grado di consapevolezza individuale e collettivo sarà elevato.



giovedì 31 maggio 2018

Francesco Gangale - Il Cercatore di Erbe




Autore: Francesco Gangale
Titolo: Il Cercatore di Erbe
Editore: L’ArgoLibro
Anno di pubblicazione: 2018
Numero pagine: 192
Copertina: a colori, con alette
Formato: 14,8x21
Prezzo di copertina euro 12,00
Spese di spedizione euro 4,63 (raccomandata postale in Italia; per i costi di spedizione all’estero contattare largolibro@gmail.com)
Codice ISBN 978-88-94907-31-5
Per info e ordini scrivete a: largolibro@gmail.com 
Per contattare l’autore: fgangale@gmail.com    

Francesco Gangale, per lavoro e soprattutto per passione, sta a contatto con la natura ogni giorno. Un contatto, il suo, che gli ha permesso di sviluppare un rapporto basato sulla conoscenza profonda. Ormai sono già diverse le generazioni di uomini e donne nate e cresciute nei paesaggi urbani, dove il cemento e il bitume dell’asfalto hanno sostituito quasi del tutto il verde delle piante e la “consistenza soffice” della terra; della natura abbiamo una conoscenza sempre più indiretta, filtrata.
In queste condizioni, come possiamo sperare che le nuove generazioni abbiano davvero a cuore la salvezza dei delicati ecosistemi del pianeta? Si difende solo ciò che si conosce e si apprezza, perciò è essenziale che sempre più persone vivano un ritorno alla natura sempre più convinto e non limitato alla “gitarella domenicale fuori città”.
Un romanzo come questo può aiutarci tantissimo, in questa direzione, perché scritto con  il cuore e la sensibilità di chi conosce concretamente, profondamente, ciò che tratta. “Il Cercatore di Erbe” attraversa i paesaggi geografici e umani del Cilento con una sensibilità che appassiona il lettore e lo accompagna verso preziose riflessioni. Le vicende narrate sono del tutto verosimili, chi scrive non vuole presentarci un mondo idilliaco “molto ideale e poco reale”, tutt’altro: Francesco Gangale narra di uomini e donne che cadono e si rialzano, litigano e dialogano.
Scrive Milena Esposito nell’introduzione: “Tra le pagine si staglia un Cilento che sa sorprendere e ammaliare, un borgo senza nome (che si identifica con i molti tipici del territorio cilentano) che crea uno sfondo ideale per parlare di natura, rispetto, ambiente e bellezza, ma anche di relazioni umane e d’amore. Il Cercatore di Erbe sa condurre la lettrice e il lettore, attraverso una lettura limpida e scorrevole, a rendere maggiormente sensibile la propria percezione della vita. Affina i sentimenti di chi sa leggere anche oltre le parole.”
Abbiamo tutti bisogno di questo affinamento, per comprendere sempre meglio il mondo che ci circonda.

venerdì 25 maggio 2018

Cristina Carandente e le sue realizzazioni a "L'ARGOLIBRO"



Mostra personale
UN TUFFO NEI COLORI
CON LE CREAZIONI DI
ANTILIA

Un “percorso” affascinante
nelle particolari realizzazioni di
CRISTINA CARANDENTE


Venerdì 1 giugno ore 18:30

Vi aspettiamo alla
Libreria indipendente
L’ARGOLIBRO
Viale Lazio, 16
(zona sud, adiac. Via Salvo D’Acquisto,
nei pressi del Centro per l’Impiego)
Agropoli (SA)
Infoline: 3395876415


Un immancabile appuntamento con le illustrazioni di Antonio Boffa



Il grande disegnatore e illustratore
ANTONIO BOFFA
vi aspetta per una “due giorni”
dedicata alle tecniche di illustrazione.


7 e 8 luglio 2018
Iscrizioni entro il 22 giugno

Numero chiuso, posti limitati,
partecipazione solo su prenotazione.

Per qualsiasi informazione:
3292037317 – largolibro@gmail.com






mercoledì 23 maggio 2018

Nigel Lembo - L'Eleganza delle Cose mai Fatte




Autore: Nigel Lembo
Titolo: L’Eleganza delle Cose mai Fatte
Editore: L’ArgoLibro
Anno di pubblicazione: 2018
Numero pagine: 58
Copertina: cartoncino brossurato, copertina a colori
Formato: 14,8x21
Prezzo di copertina euro 10,00
Spese di spedizione euro 4,63 (raccomandata postale in Italia; per i costi di spedizione all’estero contattare largolibro@gmail.com)
Codice ISBN 978-88-94907-34-6
Per info e ordini scrivete a: largolibro@gmail.com 
Per contattare l’autore: tanadellasirena@gmail.com   

La poesia di Nigel Lembo, artista poliedrico sensibile a più linguaggi, è figlia di una particolare musicalità che l’autore “vede” ovunque, intorno a sé: in un gesto, in uno scenario, ma anche in un ricordo, in un rimpianto.
Le frasi sono nette, aperte a contaminazioni e sperimentazioni, del resto Nigel è un vero artista anche perché possiede la curiosità propria di chi non si stanca mai di cercare, di testare nuove “forme” che possano esprimere al meglio ciò che ha urgenza di comunicare.
I segni d’interpunzione, gli spazi, la posizione delle parole: tutto ha un significato preciso che va svelato/rivelato a noi stessi senza fretta, perché di certo la poesia chiede ad ogni lettore di non precipitarsi verso la frase successiva, verso la prossima pagina. In questo senso, l’arte in generale, e forse proprio la poesia in particolare, è l’ultimo vero baluardo contro le frenesie della quotidianità, costretti come siamo a rispettare infinite scadenze, in nome di un efficientismo che man mano snatura le nostre naturali inclinazioni.
Non siamo nati per “correre”, ma per camminare e anche per fermarci, ogni volta che è necessario.
Provate a leggere (e a rileggere) “L’Eleganza delle Cose mai Fatte” con calma, senza imporvi di “giungere alla fine entro un’ora”: scoprirete un universo di emozioni ricchissime di sfumature, vi accorgerete di rimandi e accostamenti che illumineranno anche i vostri pensieri, i vostri ricordi. Questo, in fondo, è il regalo più prezioso che possa farci l’arte: renderci conto che, al di là dei particolari delle singole esistenze ed esperienze, esiste un’anima universale che ci accomuna tutti.